Watt e VA: qual è la differenza?

Alla luce della crescente fragilità delle reti di alimentazione, dell'aumento dei consumi energetici delle apparecchiature informatiche e dell'importanza sempre maggiore delle reti, non è difficile riconoscere il valore di un UPS non solo negli ambienti aziendali, ma anche in quelli domestici. Avete deciso di cercare un UPS per trovare quello più adatto alle vostre esigenze, ma vi chiedete qual è la differenza tra Watt e VA?

La maggior parte di noi ha sentito parlare di Watt e sa che ogni componente dell'apparecchiatura assorbe un certo quantitativo di Watt per poter funzionare; ma cosa c'entrano esattamente i Watt con un UPS? E i VA?

Le apparecchiature elettroniche sono caratterizzate dal massimo assorbimento nominale in Watt e in VA (volt-ampere), per cui né i Watt né i VA nominali di un UPS possono essere superati dalle apparecchiature o carichi collegati. I Watt si riferiscono alla massima potenza assorbita dall'apparecchiatura, mentre i volt-ampere rappresentano la "potenza apparente" e si ricavano moltiplicando la tensione applicata alle apparecchiature e la corrente da queste assorbita. I Watt nominali determinano la potenza effettiva acquistata dalla società elettrica e il carico termico generato dalle apparecchiature, mentre i VA nominali servono per il dimensionamento dei cablaggi e degli interruttori.

È più chiaro? Probabilmente non molto.   Ciò che occorre sapere, in realtà, è che per le apparecchiature elettroniche (ad es. computer e UPS) i Watt e i VA nominali possono variare sensibilmente e che i VA nominali sono sempre uguali o superiori ai Watt nominali. Il rapporto tra Watt e VA viene detto "fattore di potenza" e viene espresso con un numero (ad es. 0,8) o una percentuale (ad es. 80%). Ciò che conta realmente nel dimensionamento di un UPS per determinati requisiti è proprio il fattore di potenza.

L'ultima generazione di Smart-UPS™ On-Line APC™ by Schneider Electric’s™ include funzioni innovative che consentono di sfruttare al massimo le risorse energetiche. Il fattore di potenza nei modelli a partire da 6 kVA (6000 VA) è unitario, vale a dire che i VA corrispondono esattamente ai Watt (ad es. 6000 VA = 6000 Watt). I modelli dei nuovi Smart-UPS On-Line di taglia inferiore hanno un fattore di potenza pari ad almeno 0,9 e sono tutti certificati Energy Star™ a prescindere dai VA.

La differenza tra un fattore di potenza pari a 0,8 o 0,9 e un fattore di potenza unitario (1,0) potrebbe sembrare irrilevante, ma tenendo conto del fatto che la potenza extra disponibile in Watt può essere utilizzata per sostenere altri carichi e prolungare l'autonomia, è facile dedurre che la nuova generazione di Smart-UPS On-Line garantisce una maggiore disponibilità e un notevole risparmio sui costi.

Per il corretto dimensionamento dell'UPS, utilizzate il nostro strumento di selezione UPS. In alternativa, se desiderate aggiornare il vostro UPS, utilizzate il nostro strumento di aggiornamento UPS e non dimenticate di sfruttare il nostro programma Trade-UPS, con cui potrete beneficiare di uno sconto del 25% sull'acquisto di un nuovo UPS APC by Schneider Electric UPS restituendo il vostro vecchio UPS, a prescindere dalla marca.

Per ulteriori approfondimenti sulle differenze tra Watt e VA, consultare il white paper n. 15, Watt e volt-ampere: facciamo chiarezza.

Risorse correlate

Per ulteriori approfondimenti, fare riferimento al white paper n. 15, Watt e volt-ampere: facciamo chiarezza.
Your browser is out of date and has known security issues. It also may not display all features of this website or other websites. Please upgrade your browser to access all of the features of this website. Internet Explorer 9 or higher is recommended for optimal functionality.

Chat

Do you have questions or need assistance? We’re here to help!