Appliance ambientali e di sicurezza

Protezione contro pericoli fisici di origine umana o ambientale che possono provocare il malfunzionamento o il fermo macchina degli apparati informatici



 
NetBotz 250 è la soluzione più economica per il monitoraggio di ambienti IT di ogni tipo e dimensione. Con 6 porte integrate per il collegamento di diversi sensori NetBotz cablati, incluso rilevamento temperatura, temperatura/umidità, fumo e perdite di liquidi, l’apparecchiatura protegge i dispositivi di elaborazione dalle minacce ambientali. Il supporto nativo per sensori wireless NetBotz consente la distribuzione rapida della soluzione di monitoraggio. Grazie a funzioni supplementari, ad es. integrazione con il software StruxureWare Data Center Expert e avvisi definiti dall’utente, NetBotz 250 è l’unità ideale per la protezione delle risorse informatiche.
Ulteriori informazioni
NetBotz 300 offre il miglior rapporto qualità/prezzo nel monitoraggio via rete delle condizioni di sicurezza e ambientali. Una telecamera integrata consente di effettuare monitoraggio e videosorveglianza per registrare qualsiasi intervento umano. Effettua il monitoraggio di temperatura, umidità, apertura delle porte, contatti aperti, sensori di perdite spot, vibrazioni e presenza di fumo. Funzionalità supplementari quali l'integrazione con InfraStruXure Centrale, Power over Ethernet e allarmi definiti dall'utente fanno di NetBotz 300 il prodotto ideale per proteggere i propri apparati informatici contro pericoli ambientali e legati alla sicurezza. Benché NetBotz 300 possa essere utilizzato dagli armadi di rete alle sale CED, viene generalmente installato in armadi di rete e sale server. NetBotz è una soluzione di monitoraggio attivo progettata per la protezione contro pericoli fisici, di natura umana o ambientale, che possono provocare interruzioni o fermo macchina nell'infrastruttura informatica. Questa suite scalabile di appliance, sensori, controlli dell'accesso e telecamere collegati in rete è stata progettata per la protezione di ambienti che spaziano in termini dimensionali dagli armadi di rete alle sale CED. Il design modulare consente di installare sensori comunemente utilizzati tra le appliance NetBotz. E' possibile inviare in tutta una serie di formati allarmi opzionali definiti dall'utente che si integrano facilmente nelle policy di intervento. InfraStruXure Central serve a gestire appliance NetBotz multiple. Le licenze InfraStruXure Central Surveillance consentono di visualizzare una singola vista di telecamere multiple, di cercare e reperire video in modo rapido e di effettuare il "tagging" di video clip importanti.
Ulteriori informazioni
NetBotz 400 offre monitoraggio via rete ad alte prestazioni delle condizioni di sicurezza e ambientali. NetBotz 400 è in grado di effettuare monitoraggio e videosorveglianza per registrare qualsiasi intervento umano. Effettua il monitoraggio di temperatura, umidità, apertura delle porte, contatti aperti, sensori di perdite spot, vibrazioni, presenza di fumo e monitoraggio audio bidirezionale. Tra le funzionalità supplementari di NetBotz 400 figurano l'integrazione con InfraStruXure Central, Power over Ethernet e allarmi definiti dall'utente che fanno di NetBotz 400 il prodotto ideale per proteggere i propri apparati informatici contro pericoli ambientali e legati alla sicurezza. Benché NetBotz 400 possa essere utilizzato dagli armadi di rete alle sale CED, viene generalmente installato in sale server e sale CED di piccole dimensioni. NetBotz è una soluzione di monitoraggio attivo progettata per la protezione contro pericoli fisici, di natura umana o ambientale, che possono provocare interruzioni o fermo macchina nell'infrastruttura informatica. Questa suite scalabile di appliance, sensori, controlli dell'accesso e telecamere collegati in rete è stata progettata per la protezione di ambienti che spaziano in termini dimensionali dagli armadi di rete alle sale CED. Il design modulare consente di installare sensori comunemente utilizzati tra le appliance NetBotz. E' possibile inviare in tutta una serie di formati allarmi opzionali definiti dall'utente che si integrano facilmente nelle policy di intervento. InfraStruXure Central serve a gestire appliance NetBotz multiple. Le licenze InfraStruXure Central Surveillance consentono di visualizzare una singola vista di telecamere multiple, di cercare e reperire video in modo rapido e di effettuare il "tagging" di video clip importanti.
Ulteriori informazioni
NetBotz 500 offre monitoraggio via rete premium delle condizioni di sicurezza e ambientali. NetBotz 500 è in grado di effettuare monitoraggio e videosorveglianza per registrare qualsiasi intervento umano. Effettua il monitoraggio di temperatura, umidità, apertura delle porte, contatti aperti, vibrazioni, presenza di fumo, monitoraggio audio bidirezionale e monitoraggio di sensori spot e a fune. Tra le funzionalità supplementari di NetBotz 500 figurano l'integrazione con InfraStruXure Central e allarmi definiti dall'utente che fanno di NetBotz 500 il prodotto ideale per proteggere i propri apparati informatici contro pericoli ambientali e legati alla sicurezza. Benché NetBotz 500 possa essere utilizzato dagli armadi di rete alle sale CED, viene generalmente installato in sale CED di dimensioni medio-grandi. NetBotz è una soluzione di monitoraggio attivo progettata per la protezione contro pericoli fisici, di natura umana o ambientale, che possono provocare interruzioni o fermo macchina nell'infrastruttura informatica. Questa suite scalabile di appliance, sensori, controlli dell'accesso e telecamere collegati in rete è stata progettata per la protezione di ambienti che spaziano in termini dimensionali dagli armadi di rete alle sale CED. Il design modulare consente di installare sensori comunemente utilizzati tra le appliance NetBotz. E' possibile inviare in tutta una serie di formati allarmi opzionali definiti dall'utente che si integrano facilmente nelle policy di intervento. InfraStruXure Central serve a gestire appliance NetBotz multiple. Le licenze InfraStruXure Central Surveillance consentono di visualizzare una singola vista di telecamere multiple, di cercare e reperire video in modo rapido e di effettuare il "tagging" di video clip importanti.
Ulteriori informazioni
Il controllo dell’accesso ai rack APC utilizza l’apparecchiatura NetBotz 250 e un kit di manovra per abilitare le funzioni di blocco/sblocco remoto e i privilegi di accesso tramite badge per gli armadi IT. L’apparecchiatura può essere montata in configurazione 0U o 1U ed è progettata per funzionare con rack APC NetShelter SX. I kit di manovra di accesso ai rack sono disponibili con scheda di prossimità a 125 kHz o 13,56 MHz, compatibili con le schede di accesso all’edificio esistenti, se supportate. Gli amministratori possono configurare facilmente i profili di controllo degli accessi per i singoli dipendenti, configurare l’accesso pianificato alle apparecchiature per scopi di manutenzione e visualizzazione di audit trail. Sono disponibili diverse notifiche di allarmi, per l’indicazione di stati di sicurezza compromessi, ad esempio ingressi forzati e posizione del varco.
Ulteriori informazioni