PowerChute Network Shutdown

Arresto automatico di sistemi informatici multipli lungo una rete

PowerChute Network Shutdown funziona assieme alla scheda di gestione della rete per UPS APC e protegge l'ambiente informatico fisico e virtuale dalle minacce per la disponibilità. L'arresto dei server fisici e delle macchine virtuali in maniera corretta, non presidiata e basata sulla rete protegge l'integrità dei dati e riduce i tempi di fermo del sistema in caso di eventi critici, ad esempio blackout prolungati. L'architettura scalabile supporta un numero virtualmente illimitato di sistemi client. PowerChute Network Shutdown è facilmente configurabile tramite un'interfaccia di tipo browser e supporta configurazioni singole, ridondanti e di UPS paralleli.

Ulteriori informazioni
No Results
Compatibilità
Compatibilità con il sistema operativo PowerChute Network Shutdown Per trovare la versione corretta del software per il Vostro processore ed il sistema operativo vedere la tabella di compatibilità nella categoria Manuali utente & Guide all'installazione.
Cliccate qui per la tabella di compatibilità PowerChute Network Shutdown.
Supporto configurazione UPS ridondanti Supporta fino a quattro UPS in configurazione ridondante. Tutti gli UPS in configurazione ridondante devono appartenere alla stessa famiglia di UPS.
certificazioni Certificato VMware Ready e Nutanix Ready.
Supporto IPv6 In grado di funzionare su una rete usando il protocollo IPv6
Supporto di configurazioni di UPS in parallelo Riconoscimento configurazione UPS in parallelo come singolo sistema UPS in caso di eventi da gestire (per dispositivi UPS utilizzabili in parallelo).
Configurazioni avanzate UPS ridondanti Monitora più gruppi di UPS ridondanti, ognuno con livelli di ridondanza configurabili N+1, N+2 o N+3. Le operazioni di arresto dipendono dal numero di UPS e dal livello di ridondanza in ogni configurazione di UPS.
Virtualizzazione
Integrazione di Microsoft SCVMM Fornisce la possibilità di integrazione con SCVMM (System Center Virtual Machine Manager) e di utilizzo della modalità di manutenzione per migrare e salvare le macchine virtuali in caso di evento critico dell'UPS.
Opzioni plug-in VMware vSphere Il plug-in vSphere opzionale integra PowerChute con vCenter Server per semplificare la gestione, consentendo il monitoraggio di PowerChute con il client vSphere. I plug-in opzionali sono disponibili per il client Web vSphere o per il client desktop vSphere.
Supporto cluster virtuali Supporta la migrazione delle macchine virtuali, l'arresto delle macchine virtuali e l'arresto dell'host in cluster virtuali.
Determinazione delle priorità delle macchine virtuali Controllare l'ordine di migrazione, arresto e alimentazione delle macchine virtuali spostandole in gruppi ad alta, media e bassa priorità.
Vista dei cluster virtuali Mostra una rappresentazione grafica dell'ambiente cluster virtuale e della configurazione dell'UPS in un'unica schermata, offrendo una vista estremamente intuitiva dell'UPS e della configurazione dell'host.
Opzioni di migrazione delle macchine virtuali Attiva la migrazione delle macchine virtuali negli host disponibili dello stesso cluster, su un singolo sito o in diverse aree geografiche. Il controllo della posizione in cui vengono migrate determinate macchine virtuali è possibile specificando l'host di destinazione nello stesso cluster o in un altro cluster.
VMware vApp Shutdown Consente l'arresto e l'avvio di vApp VMware per controllare la sequenza di arresto/avvio delle macchine virtuali.
VMware Virtual Appliance Consente la distribuzione di PowerChute come applicazione virtuale per semplificare l'installazione.
Facilità di gestione
Wizard di configurazione passo-passo Accelera l'implementazione riducendo i tempi di installazione e configurazione. Consente cambiamenti di configurazione anche dopo l'impostazione iniziale.
Browser Accessible Per visualizzare l'interfaccia utente con un browser. Accesso rapido da un qualsiasi punto della rete.
Compatibilità con StruxureWare Data Center Expert Scoprite e monitorate PowerChute Agent tramite SNMP v1 o v3. Integrate trap SNMP per notificare tempestivamente gli eventi UPS critici.
Integrazione nel sistema di gestione rete Scoprite e gestite le macchine PowerChute usando SNMP v1 o v3 per interrogare e configurare le impostazioni di PowerChute. Inviate trap SNMP per eventi UPS critici assicurando notifiche tempestive.
Arresto via rete Le comunicazioni attraverso la rete riducono l'ammasso di cavi in quanto non è più necessario collegare l'UPS ai server protetti tramite cavi seriali.
File di configurazione INI basato su testo Flessibilità nell'archiviazione delle impostazioni di configurazione o nella copia delle impostazioni configurate da un agente all'altro
Protezione
Arresto dei server in sequenza Arresta in sequenza più server alimentati dallo stesso UPS per prolungare l'autonomia di server con priorità più elevata.
Esegui file comandi Personalizza gli interventi in risposta ad eventi legati all'alimentazione elettrica. .
Arresto e riavvio di rete in sequenza Configurazione di gruppi di prese selezionate per affettuare lo spegnimento e l'accensione secondo un ordine predeterminato (per UPS con gruppi di prese attivate).
Protezione della comunicazione L'accesso protetto al Web tramite HTTPS come default garantisce la riservatezza delle comunicazioni tra il dispositivo e le interfacce cliente
Chiusura del sistema operativo Impedisce la corruzione dei dati effettuando il salvataggio dei file e la chiusura automatica sicura dei sistemi operativi in caso di interruzione prolungata dell'alimentazione.
Disponibilità
Registrazione eventi L'event log consente di ricostruire la tempistica e la sequenza degli eventi che hanno provocato un incidente.

Prodotto 1

Seleziona una famiglia o un codice per confrontare

Seleziona una famiglia
Seleziona il codice

Prodotto 2

Seleziona una famiglia o un codice per confrontare

Prodotto 3

Seleziona una famiglia o un codice per confrontare