Schneider Electric estende il software PowerChute™ Network Shutdown per la protezione ottimale dell'alimentazione degli ambienti cluster virtuali

WEST KINGSTON, R.I. – 7 aprile 2015 –  Schneider Electric, uno specialista a livello globale nella gestione dell'energia, ha annunciato il lancio di PowerChute Network Shutdown v4.0, con capacità di ridondanza avanzate. Questa versione include una nuova opzione di configurazione degli UPS (Uninterruptible Power Supply) che consente ai responsabili IT di monitorare diversi gruppi di UPS ridondanti e di gestire facilmente i comandi di spegnimento in base al numero di UPS e ai livelli di ridondanza configurati. Questa funzione esclusiva consente agli utenti, quando necessario, di aumentare la ridondanza per le loro apparecchiature IT, fornendo ai responsabili IT la flessibilità necessaria per assicurare la disponibilità delle loro apparecchiature più critiche.

“Considerata la crescente tendenza alla virtualizzazione, le architetture IT si sono evolute in sistemi sempre più complessi e i responsabili IT sono alla ricerca dei modi più efficaci di gestire e proteggere i loro server collocati in diversi siti” ha spiegato Paul Bohan, Vice President, Network Management, IT Business, Schneider Electric. “Grazie alle capacità di integrazione, migrazione e spegnimento di PowerChute Network Shutdown v4.0, i responsabili IT possono contare sulla protezione di tutta l'infrastruttura IT, virtualizzata e fisica, dai possibili problemi o interruzioni di alimentazione – a prescindere dal luogo in cui si trovano.”

Tra i primi prodotti in commercio con capacità di virtualizzazione innovative, PowerChute Network Shutdown v4.0 è certificato VMware Ready e può gestire la migrazione delle macchine virtuali all'interno dello stesso cluster o tra cluster e località differenti senza ricorrere a tecnologie di virtualizzazione come VMware Distributed Resource Scheduler (DRS). Ciò consente agli utenti di evitare i costi delle licenze aziendali associati alle funzionalità DRS, permettendo di risparmiare denaro.

Ai responsabili IT, invece, PowerChute Network Shutdown v.4.0 offre la possibilità di controllare dove migrare specifiche macchine virtuali, specificando l'host di destinazione nello stesso o in un diverso cluster virtuale. Ai clienti che devono gestire siti di back-up o installazioni situate in diversi luoghi, questa funzione permette di gestire la migrazione delle macchine virtuali verso siti non interessati da problemi di alimentazione, a prescindere dalla configurazione dell'UPS nei vari siti.

PowerChute Network Shutdown v4.0 è l'unico software di protezione dell'alimentazione attualmente disponibile che permette il controllo del trasferimento delle macchine virtuali, indipendentemente dalle altre tecnologie di virtualizzazione. Ciò rappresenta un'opportunità di risparmio per le imprese più piccole che vogliono avvalersi dei vantaggi della virtualizzazione senza superare i limiti di budget. 

I responsabili IT possono contare sulla disponibilità permanente dei dati e dei dispositivi critici, perché PowerChute Network Shutdown v4.0 funziona in parallelo alle schede di gestione di rete (NMC) di APC by Schneider Electric per spegnere facilmente server fisici e macchine virtuali protetti da UPS APC by Schneider Electric con SmartSlot. Oltre ad avere garantita l'integrità dei dati e dei dispositivi IT critici in caso di importanti problemi o interruzioni dell'alimentazione, i responsabili IT avranno il tempo di valutare il problema di alimentazione.

Quelle che seguono sono alcune delle altre caratteristiche fondamentali di PowerChute Network Shutdown v4.0:

  • Configurazione passo-passo:  i responsabili IT che non sanno da dove iniziare il percorso di implementazione della virtualizzazione possono avvalersi dell'intuitiva procedura guidata di PowerChute che riduce i tempi di installazione e configurazione.
  • Integrazione con   VMware vCenter e Microsoft System Center Virtual Machine Manager (SCVMM):  PowerChute può essere integrato senza problemi nelle più recenti piattaforme di virtualizzazione, fornendo una visuale unica e trasparente sugli ambienti cluster virtuali e assicurando la massima protezione dell'alimentazione.
  • Vista dei cluster virtuali:  visualizzazione dei cluster virtuali e della configurazione degli UPS su una singola schermata, per rendere trasparente la configurazione di UPS e host.

PowerChute Network Shutdown v4.0 può essere scaricato dalla pagina dedicata al prodotto di APC by Schneider Electric (qui) ma è disponibile anche come "virtual appliance" sulla pagina https://solutionexchange.vmware.com/store di VMware Solution Exchange. L'assistenza tecnica gratuita è disponibile qui.

Informazioni su Schneider Electric

Specialista a livello globale in sistemi di automazione e gestione dell'energia e presente in oltre 100 paesi, Schneider Electric propone soluzioni integrate per numerosi segmenti di mercato e, in particolare, per edifici residenziali e non residenziali, industrie e costruttori di macchine, servizi e infrastrutture, Data Center e reti. Impegnata a rendere l'energia sicura, affidabile ed efficiente, produttiva e "verde", la società può contare su oltre 170.000 collaboratori e, nel 2014, ha realizzato ricavi per oltre 30 miliardi di dollari, grazie a un impegno costante nell'aiutare privati e organizzazioni a ottenere il massimo dalla propria energia.

www.schneider-electric.com

Scoprite le ultime novità di Schneider Electric

Fate clic qui